05 Apr 2015

Divina Misericordia
Speciale Video Calabria
Ore 14.00

In Italia, il tempio della Divina Misericordia è nel cuore della capitale, a Roma, a pochi passi dal Vaticano. A volerlo fortemente, nel 1994, fu Giovanni Paolo II, meta ogni giorno per centinaia di fedeli, che amano inginocchiarsi ai piedi del grande quadro di Gesù, dal cui cuore trafitto partono due raggi: uno bianco e l’altro rosso, simboli rispettivamente dell’acqua e del sangue, entrambi doni dello Spirito Santo. Un’immagine sacra venerata in tutto il mondo, fatta dipingere nel 1931 da una giovanissima suora polacca, suor Faustina Kowalska. L’intensa vita mistica di Faustina Kowalska fu caratterizzata dalle sorprendenti parole che il Signore le rivolse quotidianamente e che lei trascrisse fedelmente in un diario. La più importante fra le 5 forme di devozione alla Divina Misericordia, è certamente la festa della misericordia; la grandezza di tale festa, è dimostrata dalle promesse. Dice Gesù a suor Faustina: “Desidero che la festa della misericordia sia di riparo e rifugio per tutte le anime e specialmente per i poveri peccatori. In quel giorno riverserò tutto un mare di grazie sulle anime che si avvicinano alla sorgente della mia misericordia.” Elemento essenziale della devozione alla Divina Misericordia è la fiducia. Un atto di fiducia totale racchiuso

0