oggi in tv

Per pochi dollari ancora
Per il ciclo "Spaghetti Western"
Domenica 26 Luglio ore 15.30

per pochi dollari ancora

per pochi dollari ancora

 

Per pochi dollari ancora, Domenica 26 Luglio ore 15.30 – Per il ciclo “Spaghetti Western” questa settimana un film western del 1966 diretto da Giorgio Ferroni.

Dopo la fine della guerra di secessione americana, mentre i soldati confederati catturati durante la guerra sono ancora prigionieri degli unionisti, i sudisti irriducibili non hanno accettato la resa del generale Robert Edward Lee e si sono organizzati in bande di fuorilegge, pur di continuare la loro lotta. Uno di loro, catturato e condannato a morte, viene graziato perché si rivela essere a conoscenza di informazioni della massima segretezza: informazioni che solo alcuni alti ufficiali nordisti erano autorizzati a conoscere. L’uomo non sa in che modo il suo capo abbia avuto tali informazioni, ma dal suo racconto l’ufficiale responsabile del campo apprende che i circa 800 uomini della banda sono stati ingannati: Fort Yuma ed il suo tesoro sono prede tutt’altro che facili, ed un tentativo di assaltare quel forte significherebbe mandarli tutti al macello. Al fine di evitare un’inutile carneficina, l’ufficiale incarica due sottufficiali di consegnare al comandante di Fort Yuma un dispaccio per informarlo del caso, mentre un altro ex-sudista, lo scaltro Gary Hammond, viene liberato col compito di indagare e scoprire chi è la “talpa”.

-Il duello finale proposto da Ferroni per questo film è ambientato presso l’ingresso di una vecchia miniera, dove si affrontano Giuliano Gemma e il capitano traditore Angel Del Pozo. Le loro colt producono incessanti acuti ed echi tra le pareti rocciose ma nessuno ha la meglio, fino a quando Giuliano Gemma termina gli ultimi colpi rimasti per liberare la ragazza da un capanno in fiamme. Sembrerebbe che non ci siano più speranze per il protagonista ma, magicamente, mentre si fa un segno cristiano della croce, riesce con maestria ad afferrare una pistola piccola dal taschino, eliminando istantaneamente l’acerrimo nemico.