22 Giu 2016

Il tifoso, l’arbitro e il calciatore
In prima serata alle ore 21:00
Commedia all'italiana

E’ un film del 1983 diretto da Pier Francesco Pingitore con Alvaro Vitali e Pippo Franco. TIFOSO: Amedeo è un tifoso romanista, figlio del titolare del Bar Forza Lupi e fidanzato con Patrizia, la figlia del commendator Pecorazzi, proprietario dell’azienda in cui lavora. Per ingraziarsi il futuro suocero, acceso tifoso laziale (tanto da farsi negare al telefono con Giulio Andreotti e installare nei bagni della ditta della carta igienica di colore giallorosso), si finge tifoso biancoceleste. Con qualche escamotage (fa credere al suocero di essere rimasto orfano di padre in seguito ad un risultato sfavorevole della Lazio o dice al padre di non poter venire a una trasferta della Roma perché preso da impegni di lavoro, consistenti poi nell’assistere agli incontri casalinghi della Lazio) Amedeo riesce sempre a non farsi scoprire dal padre cardiopatico (che potrebbe quindi morire se sapesse che il figlio fosse laziale) e dal suocero (che, scoprendolo romanista, lo licenzierebbe in tronco e gli negherebbe la mano della figlia, tra l’altro scopertasi incinta), fin quando non viene organizzato un derby per beneficenza. L’ARBITRO E IL CALCIATORE: Alvaro Presutti, di professione usciere, è un arbitro noto per la propria inflessibilità e la rigidità con cui dirige gli incontri, incassando stoicamente gli insulti del pubblico e sedando le proteste dei

0
19 Giu 2016

Los Angeles squadra criminale
In seconda serata alle ore 22.30
Film

L’agente di polizia Ken Ramsey, della squadra narcotici di Los Angeles, durante l’indagine sulla morte di una giovane tossicodipendente incappa nelle foto pornografiche di una sua ex compagna di scuola e innamorata Julie Turner. La ospita nella sua casa nel tentativo di disintossicarla e la costringe a dirgli il nome dell’uomo che le forniva la droga. Vi aspettiamo alle 22:30 su Video Calabria o in diretta streaming

0
19 Giu 2016

W Django!
Alle ore 19.30
Film western

W Django!  è un film western del 1971 diretto dal regista Edoardo Mulargia. Ricco di sparatorie e con qualche venatura ironica il film può assolutamente essere considerato uno spaghetti western. Django vuole vendicare la morte della moglie, uccisa da quattro banditi durante una rapina. Giunge così a La Puerta, alla ricerca del messicano Carranza, membro della banda che ha ucciso sua moglie. Il bandito però, sta per essere impiccato. Sostituendosi al prete per l’estrema unzione, Django riesce a far scappare il bandito, ma soltanto per raggiungerlo nuovamente fuori città. Qui gli rivela che lo ha liberato soltanto per farsi dire i nomi degli altri tre membri della banda, visto che Carranza stesso era evaso dal carcere soltanto due giorni dopo l’omicidio della donna, come testimoniava un articolo su un giornale.

0
18 Giu 2016

Club vacanze
In seconda serata alle ore 22:30
Film

Club vacanze è un film del 1995, diretto dal regista Alfonso brescia. Due imbranati giovanotti vengono scambiati dal proprietario di un albergo per due pericolosi malviventi e la loro valigia per il bottino di una rapina. L’albergatore per impossessarsi della valigia li assume, uno come cameriere e l’altro come barman, provocando una serie di rocamboleschi equivoci. Vi aspettiamo alle 22:30 su Video Calabria o in diretta streaming

0
15 Giu 2016

Uno strano tipo
In prima serata alle ore 21:00
Con Adriano Celentano

Uno strano tipo è un film del 1963 diretto da Lucio Fulci di cui Adriano Celentano ne è protagonista. Adriano Celentano, accompagnato dall’impresario Giovanni e dalla banda de I Ribelli,  va a trascorrere una vacanza ad Amalfi assieme alla fidanzata Emanuela per convincere il padre di lei, il commendatore Mazzolani, a prenderla in sposa.  Appena giunto a destinazione, però, la popolazione locale incomincia a trattarlo in malo modo e ad insultarlo. Ciò è dovuto ad un singolare equivoco: infatti Peppino, un ragazzo ingenuo e balbuziente, sfruttato dal bieco truffatore Cannarulo come sosia di Celentano (che sembra proprio lui), ha inconsapevolmente messo incinta ed abbandonato una popolana, Carmelina, da cui ha avuto un figlio, Pasqualino. La ragazza pensa allora di affidare Pasqualino a Celentano, credendolo essere Peppino; il cantante, non appena si ritrova il bambino nella sua stanza d’albergo, cerca di nasconderlo per evitare grossi scandali. Gli equivoci continuano finché Peppino, dietro consiglio di un frate, si ravvede e decide di sposare Carmelina. Alle ore 21:00 su Video Calabria o in diretta streaming

0
14 Giu 2016

Splendori e miserie di Madame Royale
Film
Alle ore 23:20

Splendori e miserie di Madame Royale  stasera alle 23:20 su Video Calabria e in diretta  streaming su  http://www.videocalabria.tv/diretta/ Splendori e miserie di Madame Royale è un film italo-francese del 1970 scritto, diretto e interpretato da Vittorio Caprioli.

0
16 Gen 2016

Amori, letti e tradimenti
Per il ciclo "Commedia all'italiana"
Stasera alle 21.00

Amori, letti e tradimenti: questa sera alle 21.00 in onda su Video Calabria canale 13 e in streaming su: www.videocalabria.tv Roma. Mordacchia, un industriale lombardo interessato a un fondo agricolo, è ostacolato nei suoi interessi dalla cocciutaggine di Baldo, un contadino che è anche il proprietario del suddetto terreno e che non intende cederlo per nessuna ragione. L’industriale, cerca di entrare nella psicologia di Baldo, cercando con lui una trattativa, in quanto deciso a non darsi per vinto e infine Mordacchia arriva a un compromesso: Baldo ha il permesso di venire a vivere nella residenza benestante di Mordacchia in cambio della cessione della sua proprietà. Mordacchia però inconsapevole di quanto gli sta per accadere, è all’oscuro del fatto che Baldo, una volta entrato nella vita e nella casa dell’industriale, avrà anche trattamenti di favore in cambio di incontri sessuali con Greta e Paola, rispettivamente moglie e figlia di Mordacchia. La confidenza delle due donne darà a Baldo anche lo spunto per mettere Mordacchia definitivamente in un ruolo da non poter più nuocere nei suoi riguardi, grazie alla vincita di una giocata a carte. Il film si conclude con il risultato che un terreno acquistato, è costato a Mordacchia l’intrusione di

0